Il sistema di gesso rivestito, si presta per esecuzioni di contropareti sia interne sia esterne. al fine di migliorarne le caratteristiche prestazionali,

quali l'isolamento termico ed acustico, di protezione al fuoco o, semplicemente. di finitura superficiale.

Si danno, in questi casi, più tipi di realizzazioni: su struttura metallica o ad incollaggio, con funzioni di vero e proprio intonaco, ma pur sempre improntate a criteri di posa speditivi e in aplicazioni a secco.

E' quest'ultima, forse, la caratteristica che più configura la novità del materiale e la bontà delle realizzazioni, nelle quali si assiste ad un'evoluzione non meno pregevole ma sicuramente più efficacie delle moderne metodologie costruttive.

Ogni tipo di supporto è possibile per la controparete, purchè si ricorra alla corretta tecnica di posa ed alla giusta lastra: le contropareti in gesso rivestito, opportunamente trattato, danno buona prova di sè anche in applicazioni in presenza di umidità.

Il rivestimento a parete, consente operazioni di coibentazione interna, per le quali la lastra viene già predisposta in accoppiamento a pannelli isolanti di varia natura.

Analogamente a quanto avviene per la parete divisoria, la finitura delle lastre viene eseguita con stuccatura e completamento di giunti di accostamento tra gli elementi.